× Home Audizioni e Concorsi Orchestre
BONUS AGOSTO SPETTACOLO - Tutto quello che c'è da sapere.

Roma, 16 agosto 2020 - Con la pubblicazione del DECRETO-LEGGE 14 agosto 2020, n. 104. (DL AGOSTO) in Gazzetta Ufficiale sono stati modificati alcuni parametri rispetto alla bozza che era trapelata qualche giorno prima della conferenza del Premier Conte.

Intanto la notizia è che l’indennità è UNA ed ammonta a MILLE EURO.
La domanda che tutti vi (e ci) state facendo è: “Per ottenere il bonus bisogna rifare la domanda?” . La risposta è SÌ e avete solo 15 giorni per farla. Nei prossimi giorni sarà possibile effettuarla tramite il sito dell’INPS.
Hanno diritto al bonus tutti i lavoratori regolarmente iscritti al Fondo pensioni lavoratori dello spettacolo che hanno i requisiti di cui all’articolo 38 del decreto legge del 17 marzo 2020 n. 18 con almeno sette contributi giornalieri versati nel 2019, cui deriva un reddito non superiore ai 35.000 euro. 

Di seguito riportiamo integralmente i punti dell'articolo 9 del DECRETO-LEGGE 14 agosto 2020, n. 104 pubblicato in Gazzetta Ufficiale che interessano i lavoratori dello spettacolo.


Art. 9.
Nuova indennità per i lavoratori stagionali del turismo, degli stabilimenti termali e dello spettacolo.

[...]

4. Ai lavoratori iscritti al Fondo pensioni lavoratori dello spettacolo che hanno i requisiti di cui all’articolo 38 del decreto legge del 17 marzo 2020 n. 18, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 aprile 2020 n. 27 e successive modificazioni, è erogata una indennità onnicomprensiva pari a 1000 euro; la medesima indennità viene erogata anche ai lavoratori iscritti al Fondo pensioni lavoratori dello spettacolo con almeno sette contributi giornalieri versati nel 2019, cui deriva un reddito non superiore ai 35.000 euro. 

[...]
7. Le indennità di cui al presente articolo non concorrono alla formazione del reddito ai sensi del decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917 e sono erogate dall’INPS, previa domanda, nel limite di spesa complessivo di 680 milioni di euro per l’anno 2020. L’INPS provvede al monitoraggio del rispetto del limite di spesa e comunica i risultati di tale attività al Ministero del lavoro e delle politiche sociali e al Ministero dell’economia e delle finanze. Qualora dal predetto monitoraggio emerga il verificarsi di scostamenti, anche in via prospettica, rispetto al predetto limite di spesa, non sono adottati altri provvedimenti concessori.

 8. Decorsi quindici giorni dalla data di entrata in vigore 
del presente decreto si decade dalla possibilità di richiedere l’indennità di cui agli articoli 78, 84, 85 e 98 del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34, convertito con modificazioni dalla legge 17 luglio 2020, n.77. 
[...]


© RIPRODUZIONE RISERVATA